L’Associazione  Consumatori utenti dell’Umbria –  Acu Umbria  – si propone di salvaguardare e difendere gli interessi e i diritti dei consumatori e degli utenti,nei confronti di aziende e multinazionali.
Presso i nostri Sportelli , dislocati nelle principali città della regione, tutti coloro che ritengono di essere vittima di comportamenti illegittimi, o che ritengono di aver subito un danno, possono ottenere informazioni e assistenza, nonché essere rappresentati e difesi, anche dinanzi all’autorità giudiziaria e amministrativa, attraverso operatori ed avvocati convenzionati.
Di seguito si elencano alcune  delle  principali problematiche, che possono essere affrontate nei nostri sportelli:

  • BOLLETTE TELEFONICHE (Telecom, Vodafone, Wind, H3G, Fastweb ..)
  • BOLLETTE DI GAS E DI ENERGIA ELETTRICA (Enel, Eni, Sorgenia ..)
  • SERVIZI FINANZIARI
  • SERVIZI ASSICURATIVI
  • SERVIZI PUBBLICI
  • ACQUA
  • CARTELLE ESATTORIALI
  • MULTE
  • CONTRATTI A DISTANZA
  • VENDITE PORTA A PORTA
  • TUTELA DEI CONDOMINI
  • TUTELA LAVORATORE
  • CONTRATTI TRA CONSUMATORI E PROFESSIONISTI
  • CONTRATTI DI LOCAZIONE
  • CONTRATTI DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE
  • MULTIPROPRIETA’
  • CONTRATTI BANCARI
  • CARTE DI CREDITO
  • CONTRATTI POSTALI
  • TRUFFE CONTRATTUALI
  • CLAUSULE VESSATORIE
  • DIRITTO DI RECESSO
  • GARANZIA SUI BENI AL CONSUMO
  • PROBLEMATICHE LEGATE A CONTRATTI DI SERVIZI
  • PUBBLICITA’ INGANNEVOLE
  • REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI
  • ASSISTENZA FAMILIAREE MINORI
  • VIAGGI E TURISMO (DANNO DA VACANZA ROVINATA)
  • MALASANITA’

L’attività di assistenza e consulenza può essere svolta solo ed esclusivamente in favore dei soci, per questo motivo tutti coloro che vogliono   usufruire del servizio di sportello devono versare all’Associazione la quota d’iscrizione di € 10,00.
Presso gli sportelli verranno fornite al consumatore le informazioni e leindicazioni sufficienti per una corretta risoluzione del problema, oltre alla eventuale formalizzazione  del  reclamo o  delle richieste di parte.
Se necessario, gli operatori assisteranno l’associato anche successivamente al reclamo, privilegiando, in ogni caso, una composizione amichevole della vertenza, o comunque una conciliazione.
Qualora non si arrivi ad una composizione bonaria e soddisfacente della controversia, l’operatore di sportello potrà segnalare al socio che intenda adire l’Autorità Giudiziaria, senza alcun impegno, un legale convenzionato con l’associazione per l’eventuale instaurazione della causa.